Link900 - AGRICOLTURA

  • Director: Vincenzo Mancuso
    Historical consultancy: Carlo Romeo
    Historical consultancy: Andrea Bonoldi
    Historical consultancy: Christoph von Hartungen
    Historical consultancy: Alessandra Zendron
    Cinematography: Martin Prast
    Editing: Martina Nogarotto
    Location manager: Eva Lageder
    Music: Francesco Tabarelli

  • duration: 23'
  • production year: 2008
  • original title: Link900 - AGRICOLTURA
  • genre: Culture, History, Personal memory, Society

Nel corso del Novecento l'agricoltura sudtirolese ha visto cambiare radicalmente il proprio peso economico, continuando a rivestire un importante ruolo politico e culturale. Durante il secolo la percentuale di popolazione attiva occupata in agricoltura si è fortemente ridotta, passando dal 55% al 12%, e il settore ha cambiato volto. Dalla prevalenza dell'autoconsumo si è passati necessariamente a una gestione delle aziende agricole orientata al mercato, in cui è cruciale la disponibilità continua a innovare e l'attenzione alle esigenze dei consumatori. In Alto Adige le istituzioni locali hanno garantito nel tempo un costante supporto al settore agricolo, promuovendo la creazione di strutture di consulenza, formazione e commercializzazione. A partire dagli anni Cinquanta, inoltre, le famiglie contadine sono state sostenute anche attraverso l'integrazione del reddito, con l'impiego di ingenti risorse finanziarie. L'idea sottesa a queste politiche è stata quella di evitare un fenomeno come l'esodo rurale, che altrove ha portato allo spopolamento di molte aree alpine, mirando a un duplice obiettivo: preservare l'integrità ambientale del territorio, che solo la presenza costante dell'uomo può garantire, e tutelare al contempo gli equilibri sociali e le valenze culturali legate al mondo contadino.

BA
CK